Alan Curtis Blog

seo, web marketing, visibilità sul web e promozione

Pesce d’Aprile 2013 Google, scherzi in ricerca e analytics

Eh si, come ogni anno anche in questo 2013 Google ha deciso di farci uno scherzo, anzi due! Forse ce ne sono di più, anzi ne sono convinto, ma per il momento ne ho individuato uno nelle ricerche normali (facilissimo da trovare e divertente… chissà quanti avranno avvicinato il naso al monitor hehe) e un altro più nascosto, in Google Analytics.

Ma andiamo con ordine, ecco il primo pesce d’Aprile del 2013 targato Google: GOOGLE OLEZZO beta, la nuova feature che permette di “annusare” i risultati di ricerca!!! hahahaha!!

Facile da trovare, compare già in home e nella barra degli strumenti di ricerca… guardate:

 

 

Hahahaha bellissimo… “Novità! Che strano odore, che cos’è? Scoprilo con Google Olezzo” hahahahaha

E cosa succede cliccandoci sopra? beh, si arriva in una bella pagina dall’aspetto molto serio che descrive la nuova feature.

Ora, senza entrare nei dettagli, viene descritta questa nuova funziona che consente di “odorare” le nostre ricerce, caricare nuovi odori e ricercarne in base a quelli annusati da altri utenti. All’inizio, con il mio primo caffè in mano, ci stavo quasi credendo per qualche microsecondo… mi è venuto in mente un vecchio articolo di qualche anno fa, dove si descriveva una periferica hardware capace di diffondere nell’aria alcuni aromi e odori via software, miscelando le essenze di base contenute al suo interno per ottenere il risultato. Per un istante ho pensato: hanno evoluto così tanto la cosa che ormai Google ci ha abbinato uno strumento di ricerca? Ma la mia risposta è stata subito: no, impossibile.

Infatti leggendo meglio ho visto che gli odori disponibili andavano da classici come il limone ad altri molto discutibili (anche se reali), come il tubo di scappamento di un’automobile o il letame di cavallo, per dirne solo un paio…

Quando poi ho letto che per sentire gli odori di Google Olezzo bastava AVVICINARE IL NASO AL MONITOR… beh… a quel punto sono scoppiato a ridere!!

Già mi immagino quanti ci son cascati… il mondo è pieno di persone credulone e il web per tanti è uno dei grandi misteri del nostro tempo… troppo divertente!

Ma subito dopo, passando a cose serie, mi sono accorto anche di un secondo pesce d’aprile di Google, più nascosto e per tecnici… infatti l’ho trovato in Google Analytics!

E neanche bene in vista: l’ho scoperto analizzando le visite in tempo reale nel dettaglio!

Volevo monitorare l’andamento di una campagna su un sito e nella schermata di panoramica ho visto questo:

4 visitatori online… bene, ma… cosa c’è scritto nel dettaglio?
INTERNATIONAL SPACE STATION ????  41 VISITATORI??????

Non ci credevo… ho pensato: impossibile!!! capisco che la campagna stia andando bene, ma così bene da arrivare ad interessare gli occupanti della stazione internazionale orbitante intorno alla Terra… beh, un risultato così “stellare” mi è sembrato assurdo!! 41 visitatori poi… neanche sono in 41 là dentro!!!

E un’altra cosa mi ha colpito: come mai nella somma totale in grande non ci sono e compaiono solo quelli dall’Italia??

Beh, andando a esplorare meglio i dettagli, ho scoperto la risposta nelle sorgenti di traffico, o meglio nell’unica sorgente di traffico di queste visite in tempo reale molto anomale, guardate anche voi:

Hehehehe bravo Google, hai fatto un doppio scherzo d’Aprile 2013! O ce ne sono di più? Non ho ancora cercato in giro, ma come dicevo all’inizio ho la sensazione che non siano gli unici!

Buona pasquetta a tutti!

 

Facebook Friends Rankings v2 – script per visualizzare il proprio EdgeRank su Facebook

Come promesso nel post precedente, ho pubblicato lo script modificato di Jeremy Keeshin (http://thekeesh.com/2011/08/who-does-facebook-think-you-are-searching-for/) in modo da far vedere a tutti il proprio valore di EdgeRank con gli amici (e non solo quelli).

Infatti usando questo cosiddetto “bookmarklet” potrete visualizzare una lista degli amici che, secondo Facebook, vi interessano di più.

Notate che anche i non-amici compaiono in questo elenco, per renderli più visibili ho colorato il loro sfondo di azzurro.

Come fare per usarlo? E’ semplice, basta trascinare il link qua sotto nei vostri preferiti, andare su una pagina qualsiasi di FB e cliccarci sopra: invece di cambiare pagina, dopo qualche secondo vedrete comparire la finestra!

Facebook Friends Rankings v2

 

NOTA: testato solo su FireFox!

Ho notato che i valori cambiano ogni giorno, ecco una schermata di esempio:

Se volete vedere lo script in comodità, eccovi il link del progetto su Github: https://gist.github.com/4329692
Buon divertimento! :)

Facebook EdgeRank, l’algoritmo per misurare l’affinità con amici (e non) su Facebook

E’ da un po’ che si parla di EdgeRank, l’algoritmo di Facebook che determina i contenuti che vediamo scorrere a video quando ci logghiamo in questo social network. Ultimamente ha anche subito una profonda modifica, che molti additano come mera mossa commerciale.

Ma cos’è questo EdgeRank e come determina la nostra esperienza su Facebook?

Questo algoritmo, non troppo sofisticato al momento, si basa su 3 fattori fondamentali: affinità, peso per un particolare tipo di post e tempo.

L’affinità rappresenta l’interazione che si ha con una determinata persona ed è basata, da quanto ho potuto capire, dalle interazioni complessive che si hanno con essa. Parlo di likes, commenti, shares ma anche visualizzazioni di profilo, foto o altre informazioni. Non mi è ancora chiaro se contenga solo le proprie interazioni verso quella persona, oppure se sia una somma di entrambi. Credo la seconda e ve lo spiegherò più in là, ma devo fare ancora qualche test.

Il peso dell’edge non è altro che la preferenza per un certo tipo di post (testo, foto, video, eventi, ecc.) che avrà priorità sugli altri. Detto in parole povere: se vi piacciono le foto, vedrete più foto.

Il tempo è anche un fattore determinante e chiaro a tutti gli utilizzatori di Facebook: i post nuovi hanno più visibilità di quelli vecchi, che spariscono dagli aggiornamenti dopo 1-2 giorni, se va bene.

Ecco una schematizzazione dell’algoritmo di Edgerank:

Ma adesso veniamo a noi: a cosa ci interessa questo EdgeRank?

Beh, se siete dei gestori di una pagina o volete semplicemente vedere che livello di “edge” avete con una persona, questo indicatore fa al caso vostro!

Ma come facciamo a conoscere il nostro EdgeRank con un amico o anche non amico?

E’ quello che mi sono chiesto… quindi ho fatto un po’ di ricerche in giro ed ho trovato questo interessante articolo: http://thekeesh.com/2011/08/who-does-facebook-think-you-are-searching-for/

Qua si parla del livello di edge (o interesse, se vogliamo) che si ha verso un amico… ma non sono del tutto convinto che sia così!

Ho voluto evolvere questo script per avere una visione più chiara della lista di “amici” che mi è comparsa a video… ed ho scoperto che non tutti erano amici, anzi alcuni non li avevo mai sentiti nominare!

Ma andiamo con ordine, ecco come si presenta la lista di amici e edgerank nello script originale (ho usato l’account della società ed oscurato i nomi, per privacy):

Niente male, si può notare come più basso -cioè più negativo- sia il numero, maggiore sia il legame con quella persona, ma… oltre a questo, non si capisce un granchè.

Così sono andato a vedere il codice originale ed ho scoperto alcune info utili che potevano essere visualizzate: foto dell’amico, il suo url e anche del “testo aggiuntivo”… che ho scoperto essere l’indicazione di quanti amici in comune si hanno, quando non si è amici!

Quindi mi son messo a fare un po’ di prove ed ho tirato fuori questo:

Non male, vero?

Ho messo in evidenza i non-amici ed è molto più affidabile di tanti tutorials e articoli che parlano di come vedere chi ha visitato il proprio profilo o chi sono i propri “fb stalkers”, come quello di guardare il codice della pagina di profilo e cercare “OrderedFriendsListInitialData” o “OrderedFriends” per abbreviare: si vedrà una lista IDs di persone… che però non sono quelli con cui si hanno maggiori interazioni in assoluto, ma sono (da quanto ho capito leggendo in giro) solo una forma di cache della CHAT di FB… infatti, cercando l’ID del “non amico” (sfondo azzurro) in questa lista… non l’ho mica trovato!

Ed è ovvio: non essendo mio amico, non ci posso chattare. Quindi questo confermerebbe come la voce che circola sia la “bufala” e come questa lista sia solo usata per la chat.

Ah si… come fare per avere questo codice? Beh… ora sono stanchissimo, quindi lo pubblicherò domani in una specie di “seconda puntata”.

Per ora vi consiglio solo una lettura d’approfondimento, uno dei pochi articoli che ho trovato, che spiega bene cosa è e come si è evoluto questo EdgeRank inventato da FB: http://econsultancy.com/al/blog/9770-facebook-edgerank-what-marketers-need-to-know

NOTA A MARGINE: Ora sono troppo stanco per parlare di seo contest e di altre attività che faccio nel tempo libero, ma questa cosa l’ho fatta per lavoro ed ho pensato di condividerla perchè potrebbe interessare a qualcuno. Forse.

Alla prossima e… buone feste a tutti! :)

Pagina 1 di 2612345...1020...Ultima »